Reti e Collaborazioni

Print Friendly, PDF & Email

reti

 

 

Al fine di perseguire i propri fini istituzionali e nell’ottica di una scuola che sia integrata con l’ambiente e il territorio, l’Istituto ha stipulato una serie di accordi di partenariato e reti

 

 

 

Collaborazioni

  • Centro di riabilitazione “Maria Montessori”;  
  • Ambito territoriale XIX – servizio di psicologia scolastica;  
  • ASUR Area vasta 4 – UMEE;
  • Amministrazione comunale e provinciale – partecipazione all’Osservatorio Permanente e progetto “scuola Arcobaleno”
  • Confindustria e Confartigianato

 Partner

  • Università di Macerata, Urbino e L’Aquila per la formazione dei tirocinanti presso l’istituto per l’organizzazione di attività di formazione e aggiornamento;
  • Gioventù Musicale – sez. di Fermo per l’utilizzo delle aule della scuola secondaria, l’organizzazione di eventi e di corsi  per l’apprendimento di strumenti musicali rivolti agli alunni della secondaria, l’erogazione di borse di studio agli alunni.

Reti

  •  “Mosaico: lingue e culture a scuola”: rete di scuole per la realizzazione del progetto Art. 9 CCNL comparto scuola – (IC Betti: Istituto capofila – I.C.“Leonardo da Vinci” Fermo, I.C. “Nardi” Porto San Giorgio, I.C. di Monte Urano)
  • Tavolo della Legalità – protocollo d’intesa con la provincia di Fermo, comuni e istituti scolastici del territorio finalizzato alla promozione di attività formative per la diffusione della cultura della legalità e della democrazia;
  • Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato – scuola polo per la disabilità;
  • Istituto Tecnico Industriale “G.Montani” – per la sicurezza
  • IC “Nardi” di Porto San Giorgio per la realizzazione del progetto D.M. 7 febbraio 2014, n, 87
  • IC di Monteurano per la formazione digitale dei docenti con corso di ricerca-azione e per stesura del Piano di Miglioramento

Convenzione MIUR-Opera Nazionale Montessori

Nella scuola dell’Infanzia Sant’Andrea è stata istituita una sezione secondo il metodo di differenziazione didattica Montessori  ai sensi della Convenzione stipulata tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’ Opera Nazionale Montessori .

Il metodo Montessori  di fama internazionale e di riconoscimento scientifico utilizza una serie di materiali sensoriali che permettono di rappresentare materialmente concetti astratti che sarebbero altrimenti molto più difficile da elaborare.

L’istituzione di una sezione che applica il metodo Montessori offre una valida opportunità di ricerca ed innovazione educativa, in coerenza con i traguardi formativi delle Indicazioni nazionali, contribuendo all’arricchimento dell’offerta formativa nella progettazione di un unico curricolo verticale, in un’ottica di pluralismo metodologico e culturale accessibile a tutti.